HomeMotoriLa rinascita di un mito: Zagato rivisita l'Alpine A110 nella Twin Tail...

La rinascita di un mito: Zagato rivisita l’Alpine A110 nella Twin Tail AGTZ

La Twin Tail incarna una fusione straordinaria tra il patrimonio storico automobilistico e la progettazione avveniristica, rappresentando il connubio perfetto tra lusso e innovazione nel design. Questo modello in edizione limitata, con soli 19 esemplari disponibili, si presenta come un omaggio appassionato alla leggendaria Alpine A220, una vettura che ha lasciato il segno nel panorama delle corse automobilistiche degli anni ’60. La caratteristica più distintiva di questa vettura è la coda lunga rimovibile, che non solo richiama il glorioso passato sportivo di Alpine ma offre anche ai proprietari la possibilità di personalizzare il loro esemplare in modo significativo. Il profilo della Twin Tail, esaltato da questo singolare elemento, assume un aspetto drammatico e distintivo, che si propone di scrivere una nuova pagina nell’annali del design automobilistico.

Le raffinatezze estetiche di Zagato

La firma stilistica di Zagato si manifesta in ogni aspetto della Twin Tail, riflettendo una profonda attenzione ai dettagli che va ben oltre la semplice reinterpretazione della coda classica. La griglia anteriore e l’illuminazione sono stati completamente ridisegnati per imprimere un aspetto più contemporaneo e assertivo al veicolo. Particolare attenzione è stata dedicata all’aggiunta di una presa d’aria nelle parti laterali posteriori, che, oltre a ottimizzare le performance aerodinamiche, accentua la sensazione di forza e potenza del veicolo. Inoltre, il tetto contraddistinto dalle caratteristiche doppie gobbe simbolo di Zagato, non solo migliora la funzionalità aerodinamica ma si integra perfettamente nella filosofia estetica del marchio.

Il bilanciamento tra prestazioni e artigianalità

I dettagli sulle performance della Twin Tail sono ancora avvolti in un velo di mistero, ma ciò che emerge con chiarezza è l’intenzione di preservare e potenziare l’indole sportiva che ha sempre caratterizzato l’Alpine A110. Si prevede che il propulsore da 1.8 litri subisca affinamenti volti a intensificare sia le prestazioni che il piacere di guida, in linea con la visione del Grand Turismo sottolineata da Andrea Zagato, CEO dell’azienda. L’obiettivo è di mantenere fedele lo spirito dell’originale, proiettandolo verso una nuova era in cui il perfetto equilibrio tra prestazioni e lusso definisce l’esclusività del modello.

L’arrivo di un’icona

Con un prezzo di partenza di 650.000 euro, la Twin Tail si afferma come un capolavoro di esclusività e artigianato di alta gamma. L’interesse crescente per questo modello, nonostante il suo posizionamento in una fascia di prezzo elevata, testimonia il fascino senza tempo di questa vettura e l’apprezzamento per l’artigianato di Zagato. Il debutto, previsto per maggio sulle rive del Lago di Como, sarà un evento imperdibile, dove verrà svelata al mondo la maestria ingegneristica e stilistica che contraddistingue questa automobile. Le consegne, attese a partire da ottobre 2024, avvieranno un capitolo esclusivo per i pochi selezionati che avranno il privilegio di possedere una Twin Tail.

La Twin Tail: un manifesto automobilistico di eleganza e progresso

La Twin Tail è molto più di un semplice veicolo; è l’espressione tangibile di come storia e innovazione possano convivere in perfetta armonia. Zagato ha intessuto con maestria il DNA storico dell’Alpine A110 con una visione futuristica, dando vita a un’autentica opera d’arte su quattro ruote che sfida le convenzioni. Questo modello non è solo un tributo al passato di Alpine ma anche una dichiarazione potente dell’evoluzione del design automobilistico. La creazione di ogni esemplare è frutto di un impegno verso l’eccellenza e la precisione artigianale, con un occhio di riguardo per ogni dettaglio, dalla coda lunga e distintiva alla raffinata aerodinamica e alla potenza sottile del motore. La Twin Tail incarna la sinfonia perfetta tra performace e stile, promettendo di diventare non solo un oggetto da collezione ma una vera e propria esperienza di possesso che si apprezzerà ancor di più nel tempo. La presentazione ufficiale sul Lago di Como non sarà solo l’occasione per ammirare da vicino questa meraviglia di design e ingegneria ma segnerà anche un momento storico, unendo appassionati di auto storiche e amanti del design moderno sotto la bandiera dell’eccellenza automobilistica.

Marcello Lafarini
Marcello Lafarini
Buongiorno a tutti! Mi chiamo Marcello, ho 36 anni e sono cresciuto in mezzo ai motori. Oggi lavoro full time nel settore automotive, esplorando tutte le sfaccettature che questo immenso mondo è in grado di offrire. Nei miei articoli leggerete recensioni, news, opinioni e tanto altro!
ARTICOLI CORRELATI

Articoli recenti