HomeMotoriI segreti della Dacia Duster 2024: prestazioni, comfort e stile

I segreti della Dacia Duster 2024: prestazioni, comfort e stile

L’industria automobilistica è testimone di una trasformazione significativa con l’arrivo della nuova Dacia Duster 2024, una SUV che si prepara a dominare il mercato con il suo rinnovato approccio alla guida. Mentre gli ordini si aprono a marzo, con le prime consegne previste in estate, questa terza generazione della SUV romena si appresta a offrire un’esperienza di conduzione rivoluzionaria grazie a un mix di design accattivante e tecnologia di punta.

Motorizzazioni avanzate per un’esperienza ibrida

Il fulcro dell’innovazione della Dacia Duster 2024 è la sua gamma di motorizzazioni, che rispecchiano un orientamento verso l’elettrificazione. La nuova entrata mild hybrid a 48V è il primo tre cilindri 1.2 turbobenzina da 130 CV della Duster, abbinato esclusivamente alla trazione integrale 4×4. Per ampliare ulteriormente l’offerta, Dacia introduce anche una versione bifuel benzina/Gpl da 100 CV, oltre al già conosciuto full hybrid 140, derivato dalla Jogger, che combina un motore benzina da 1.6 litri e 90 CV con un’unità elettrica da 50 CV e un cambio automatico EDC a doppia frizione.

Ma gamma di allestimenti: da Essential a Journey

L’offerta della Duster 2024 si articola in una gamma di allestimenti progettati per soddisfare le esigenze di una clientela variegata. L’allestimento Essential, limitato alla motorizzazione a Gpl, dispone di dotazioni di base come aria condizionata manuale, display TFT da 3,5 pollici, cruise control, sensori di parcheggio posteriori e assistenza al mantenimento di corsia. L’Expression offre un salto di qualità in termini di comfort, con aggiunte come i cerchi in lega da 17″, alzacristalli elettrici, cruscotto digitale da 7″, sistema infotainment da 10″ e telecamera posteriore.

Per gli appassionati di avventure all’aperto, l’allestimento Extreme propone caratteristiche uniche quali cerchi diamantati da 17″, dettagli in rame e sellerie lavabili, oltre a barre sul tetto modulabili, climatizzatore automatico e ingresso senza chiave. In alternativa, il Journey punta sul comfort con il freno di stazionamento elettrico, piastra di ricarica wireless, specchietti ripiegabili elettricamente, navigatore e cerchi da 18″.

Design e dettagli che fanno la differenza

Il design della Dacia Duster 2024 rappresenta una sintesi perfetta tra eleganza e funzionalità, con un restyling che aggiorna l’immagine del veicolo. Il nuovo colore Beige Sandstone metallizzato si aggiunge alla palette di sei tonalità esistenti, offrendo un’ulteriore opzione di classe agli acquirenti.

Connettività e sicurezza al passo coi tempi

La tecnologia non è da meno, con i modelli al top di gamma che vantano un sistema di infotainment da 10 pollici e svariate funzionalità di connettività e navigazione. La sicurezza è garantita da sistemi di assistenza avanzati come il cruise control adattivo e l’assistente al parcheggio, rendendo la guida più sicura e piacevole.

Verso un futuro più verde

La Duster 2024 va oltre il semplice concetto di SUV, rappresentando l’impegno di Dacia verso un futuro sostenibile. La motorizzazione mild hybrid è un chiaro segnale del cammino intrapreso verso l’elettrificazione, un passo importante per ridurre l’impatto ambientale e rispondere alla necessità di sostenibilità nel settore.

Un nuovo capitolo per Dacia

In sintesi, la Dacia Duster del 2024 si pone come un modello innovativo capace di ridefinire lo standard delle SUV. Combinando estetica, tecnologia avanzata e motorizzazioni sostenibili, è destinata a catturare l’interesse di chi cerca un veicolo all’altezza delle sfide attuali e future. L’apertura degli ordini a marzo delinea l’inizio di un percorso promettente, non solo per Dacia, ma per tutti gli appassionati di automotive alla ricerca di un’esperienza al volante all’insegna dell’innovazione.

Marco Costa
Marco Costa
Ciao a tutti sono Marco Costa, originario di Milano ma ormai da alcuni anni vivo a Firenze... trasferito per amore... sono laureato in scienze politiche e già dai tempi dell'università ho sviluppato una passione per gli argomenti di carattere economico e politico. Tra gli hobby il calcio e la vela.
ARTICOLI CORRELATI

Articoli recenti