HomeAttualitàRegina Elisabetta II: il National Records of Scotland pubblica il certificato di...

Regina Elisabetta II: il National Records of Scotland pubblica il certificato di morte, qual è il vero motivo del decesso della sovrana?

A 22 giorni dalla morte, è stata finalmente svelata la causa della morte della Regina Elisabetta, la sovrana più longeva della Gran Bretagna.

Infatti, nelle scorse ore il National Records of Scotland ha reso pubblico il certificato di morte della regina rendendo noto il motivo del decesso.

Secondo i media scozzesi, tuttavia, l’archivio ufficiale dei documenti storici della Chiesa di Scozia ha impedito l’accesso al documento fino al 29 settembre. Adesso che il documento è stato reso pubblico, ecco qual è la verità sulla morte della regina.

Regina Elisabetta: il certificato di morte, “spirata per vecchiaia”

L’ex sovrana britannica aveva compiuto ad aprile il suo 96esimo compleanno, ma si è spenta l’8 settembre alle ore 15.10 nel castello di Balmoral, in Scozia.

Sebbene Buckingham Palace aveva annunciato il peggioramento delle condizioni di salute della regina nella tarda mattinata, l’annuncio della morte è arrivato oltre tre ore dopo. Ciò è dovuto al fatto che alla morte della sovrana si è attuata la famosa operazione London Bridge, avviata dalla frase in codice “London Bridge is down”.

Regina Elisabetta certificato di morte
Regina Elisabetta certificato di morte

Sulle cause della morte il certificato non lascia spazio a teorie complottistiche (che neanche in questa occasione sono mancate): “Old Age”. Questo è ciò che risulta come causa della morte della regina.

Da anni, tuttavia, soffriva di problemi di mobilità. Negli ultimi giorni sono circolate voci su una possibile caduta che avrebbe portato Elisabetta II alla morte, ma di questo evento non c’è traccia sul certificato di morte.

Dalla morte della regina non sono mancate, però, le teorie del complotto. Alcune sono molto fantasiose, mentre altre potrebbero avvicinarsi alla verità. Ecco quali sono le teorie più popolari sul web.

Morte della Regina Elisabetta: “la bara è vuota” e altre teorie del complotto

La terra è piatta, l’uomo non ha mai messo piede sulla luna e Elisabetta II non è morta, così come Michael Jackson ed Elvis Presley. Queste sono le più famose teorie complottiste che circolano sul web.

Anche in occasione della morte della sovrana inglese sono circolate fantasiose teorie. Alcune tesi sono diventate popolari su twitter, come quella di un utente che afferma:La regina è sana e salva in una camera mortuaria da qualche parte fino al giorno del suo vero funerale. Mi dispiace deludervi ragazzi”.

I complottisti amano i dettagli, come la targa del carro funebre che trasportava la bara: WP4597. Secondo la QAnonista Ally la targa in realtà sarebbe un codice: “WP: Witness Protection (protezione testimoni). 45: Donald Trump (45esimo presidente Usa). 97: anno in cui Diana “morì””.

Elena Lombardo
Elena Lombardo
Mi chiamo Elena Lombardo, siciliana doc. Sono una persona solare e decisamente ottimista (forse a volte troppo), amo il mare, i posti caldi e l’estate. Quando ho qualche giorno libero valigia in mano parto per luoghi esotici. Mi piace molto scrivere e sono laureata in scienze della comunicazione.
ARTICOLI CORRELATI

Articoli recenti