Home Attualità Giubileo di Platino della Regina Elisabetta II: 70 anni di regno!

Giubileo di Platino della Regina Elisabetta II: 70 anni di regno!

Giubileo di Platino della Regina Elisabetta II 70 anni di regno!
Guardia reale inglese davanti al Buckingham Palace

Elisabetta II compie 70 anni sul trono, e questo non è un compleanno che si festeggia tutti i giorni. La monarca britannica ha raggiunto questo traguardo lo scorso febbraio ma, come di consueto con i compleanni dei re del Paese, ha atteso fino a giugno per festeggiarla dal balcone di Buckingham Palace.

Tuttavia, quest’anno i festeggiamenti saranno molto più grandi in quanto si tratta di un anniversario di grande calibro. Elisabetta II è la prima sovrana britannica a celebrare così tanti anni di regno e, infatti, è la seconda al mondo: è superata solo dal re di Francia Luigi XIV, che ha trascorso 72 anni sul trono.

I festeggiamenti saranno tanti e variegati e coinvolgeranno l’intero Regno Unito, anche se la sua capitale, Londra, farà da padrone. Tra giovedì 2 giugno e domenica 5 giugno, l’agenda è ricca di eventi e di apparizioni della famiglia reale e di altre celebrità.

Giovedì 2 giugno

Il prossimo giovedì è il grande giorno del Giubileo. Si festeggia il Trooping The Colour, la tradizionale sfilata che si svolge solitamente il secondo sabato di giugno, ma che questo 2022 viene anticipato affinché i festeggiamenti continuino per il resto dei giorni. Ogni volta che accade, il compleanno del sovrano viene festeggiato in quei giorni da 260 anni.

A partire dalle dieci del mattino ora britannica prenderà il via il Trooping the Colour, oltre 1.200 ufficiali e soldati, 400 musicisti di 10 diverse bande e 240 cavalli passeggeranno per il Mall, una delle arterie principali del Capitale britannica, fino ad arrivare a Buckingham Palace, residenza ufficiale della regina, e lì i membri attivi della famiglia reale (cioè Enrique, Meghan Markle o il principe Andrew non ci saranno) saluteranno i fedeli.

Inoltre, 1.500 fari e falò verranno accesi in tutto il Regno Unito, compresi i territori d’oltremare e del Commonwealth, cosa che si verifica dal Giubileo di diamante della regina Vittoria nel 1897. Il principale sarà acceso a Londra e si chiamerà The Tree of Trees, l’albero degli alberi.

Venerdì 3 giugno

Il giorno successivo si svolgerà un servizio di ringraziamento nella cattedrale di Saint Paul della capitale, dove la sovrana sarà presente accompagnata dai suoi figli, nipoti e pronipoti. In questo caso, ci si aspetta che appaiano Enrico d’Inghilterra e la sua famiglia, così come il principe Andrea, rimosso dalla vita pubblica a causa della sua relazione con il pedofilo Jeffrey Epstein.

Nella cattedrale suonerà la campana della chiesa più grande del Regno Unito, come affermato dalla casa reale britannica, restaurata nel 2021 e che ha suonato otto volte, anche se mai per atto di regalità.

Bandiera per la commemorazione del Giubileo di Platino della regina Elisabetta II

Sabato 4 giugno

Dopo gli atti militari e religiosi, il fine settimana è per la festa. Il sabato è diviso in due parti, pomeriggio e sera. A partire dalle 16:30 si terrà il derby di Epsom, una delle competizioni equestri preferite da Elisabetta II. Tuttavia, la sua presenza non è confermata, a causa delle sue difficoltà motorie, e i media britannici affermano che sua figlia, Ana, sarà la sua sostituta.

Di notte sarà il momento della musica. Il cosiddetto Platinum Party at the Palacesarà una celebrazione con oltre 22.000 partecipanti (di cui 5.000 lavoratori essenziali) e sarà possibile assistere alle esibizioni di Queen, Rod Stewart, Alicia Keys, Andrea Bocelli, Duran Duran, Hans Zimmer e il Royal Ballet, tra gli altri. Tutto inizierà alle otto del pomeriggio, ora inglese.

Inoltre, a Cardiff, nel Galles, ci sarà un altro concerto con Bonnie Tyler, tra gli altri. William d’Inghilterra e Kate Middleton parteciperanno all’evento.

Domenica 5 giugno

L’ultimo giorno di festa sarà domenica 5, con il cosiddetto Gran Pranzo Giubilare. In tutto il Regno Unito ci saranno pranzi, picnic e street food. Più di 60.000 persone si sono già iscritte per 600 grandi pranzi, secondo la casa reale britannica, e vuole battere il Guinness dei primati per la più grande festa di strada del mondo.

A Windsor, infatti, vogliono battere anche quello per il tavolo da picnic più lungo del mondo: 500 metri e dove 1.600 persone possono sedersi a mangiare. Si stima che 10 milioni di persone scendano in strada per mangiare e festeggiare non solo nel paese ma in tutto il Commonwealth delle Nazioni, emerso dopo lo smantellamento dell’Impero britannico a metà del XX secolo e che raggruppa 34 paesi.

La chiusura festiva sarà la Platinum Jubilee Parade, una festa di strada per rendere omaggio alla Regina Elisabetta a cui parteciperanno circa 10.000 persone e in cui alcuni dei “momenti più iconici del regno e dei cambiamenti sociali degli ultimi 70 anni”, come si spiega in un comunicato del palazzo, che assicura che ne facciano parte “figure chiave della musica, del cinema, dello sport e delle arti, compresi nomi ben amati, oltre al personale militare, ai lavoratori essenziali e ai volontari”.

Quella sfilata sarà guidata dalla famosa Carrozza d’Oro in cui Elisabetta II è stata vista nelle occasioni più solenni, ma in questo caso la regina non viaggerà su questo veicolo del 1760 (che lei stessa ha descritto in alcune occasioni come “non molto comodo” ). Qualcosa che la casa reale promette di compensare con “una favolosa sorpresa”.

E anche… palazzi, abiti e diademi

Sia Sandringham che Balmoral Castle, le residenze dove Elisabetta II trascorre rispettivamente il suo Natale e le sue estati, apriranno al pubblico e potranno essere visitate. Inoltre, tre mostre a Holyroodhouse (Edimburgo), Windsor e Buckingham esporranno, tra luglio e ottobre, alcuni degli abiti iconici della regina, inclusa la cosiddetta veste di stato, che indossò alla sua incoronazione nel 1953 — così come i suoi gioielli e ritratti… reali.

E un altro presso la sede di Sotheby’s a Londra in cui verranno esposti i diademi più famosi e pregiati del pianeta fino a metà giugno, visitabili gratuitamente, come lo Spencer, indossato dalla principessa Diana al suo matrimonio con Carlo nel 1981, o alcuni appartenenti alla regina Vittoria o a Josephine Bonaparte. Progetti di ogni genere per celebrare Elisabetta II in un Giubileo di Platino difficili da ripetere: se il principe William diventasse re proprio ora (sebbene sia il secondo in linea di successione; suo padre, Carlos, 73 anni, è in testa), dovrebbe vivere per esserlo 110 anni.

Exit mobile version