Pratola Peligna. Trafugata la canonica della chiesa della Madonna della Libera

untitledÉ accaduto alla vigilia di Pasqua, probabilmente tra le 22.30  e le 23.30 di sabato Santo. Nel mirino dei soliti ignoti è finita la canonica della chiesa della Madonna della Libera a Pratola Peligna. Il colpo è stato messo a segno mentre tutti assistevano alla celebrazione della vigilia della resurrezione e la casa del parroco era deserta e incustodita. Forse il furto è avvenuto proprio nel momento cruciale quando in chiesa si sono spente le luci e sono sfilati il sacerdote e i ministri con il cero pasquale in cui è incisa la croce, l’alfa e l’omega, ultime lettere dell’alfabeto greco e le cifre di quest’anno. Mentre la funzione era in corso la cassaforte della canonica sarebbe stata sradicata e poi svuotata. Bottino da 20 mila euro in denaro e  preziosi, soprattutto oro. Erano gli oggetti personali e i risparmi di una vita del cappellano. Il religioso, appena prima della mezzanotte, è rientrato nel suo appartamento e si accorto di essere stato derubato di tutto. L’entrata del cortile, dietro la canonica trafugata, era aperta e forse da lì sono entrati i ladri. Non si può escludere l’ipotesi che il furto sia opera di un solo individuo, ma considerate le modalità d’azione e i punti di passaggio dell’area, è comunque probabile l’appoggio di un basista di guardia all’esterno della struttura. Quella porta del chiostro doveva rimanere chiusa, ma la confusione di quelle ore di celebrazione liturgica purtroppo potrebbe essere stata propizia per mettere a segno il colpo che, davvero strano, non è stato nemmeno denunciato alle forze dell’ordine. Sono state passate al setaccio tutte le stanze della canonica che, in quel periodo, ospita molti pellegrini. Il ladro o i soliti ignoti non sembra abbiano ricavato nulla negli altri ambienti visitati. Al rientro però gli ospiti hanno trovato una gran confusione nelle camere assegnate, tutti gli oggetti erano fuori posto, valige aperte e disordine dappertutto.  Maria Trozzi

News

Valle Subequana. Arpa Trophy dopo la chiusura Ss5. Autobus ancora in panne

Lanciano. Carcere senza direttore, dal 15 aprile inevasa la richiesta d’incontro col Provveditore Brunetti

Valle Peligna. Insieme per il Centro Abruzzo pensa ad Expo 2015, il resto dorme!

Obesità infantile, l’Abruzzo supera la media nazionale

07 maggio 2014

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*